Sensore di deformazione per macchine utensili



GHT Photonics ha preso parte attiva in un progetto dell’Università di Trento, finanziato da PAMA S.p.A. (http://www.pama.it) con la finalità di rilevare le deformazioni strutturali di grandi macchine utensili e correggerne gli errori di posizionamento derivati.


Utilizzando sensori di Bragg in fibra ottica opportunamente collegati ad armature, è stato possibile ottenere un misuratore della deformazione sia locale che complessiva dell’oggetto in analisi. L’applicazione dei sensori su elementi d’acciaio pre-stressati flessibili non ha influito sulle caratteristiche strutturali della macchina, garantendo inoltre un’alta adesione delle misure alla sua forma reale. Nonostante la presenza di decine di sensori, un solo strumento di interrogazione è bastato per fornire dati sull’intera struttura con una frequenza di 100Hz, rendendo possibile l’osservazione di deformazioni sia rapide che molto lente.

Una rete prototipa di sensori di questo tipo ha permesso di localizzare la posizione di ogni nodo della struttura con errori di 1 micrometro, su una dimensione totale di 1,3 metri. Secondo i ricercatori dell’Universtià di Trento, questo permetterebbe di ridurre di circa 50 volte gli errori di posizionamento degli utensili di grandi macchine CNC.

I commenti sono chiusi.

Copyright © 2011 GHT Photonics srl - P.IVA 03833540283. Tutti i diritti Riservati Designed by my-lab