Sistema di monitoraggio della quota di fondo fiume


La tendenza degli ultimi anni vede il mercato delle tecnologie ottiche interfacciarsi con l’ingegneria civile, soprattutto nel campo del monitoraggio. Le tecnologie ottiche sono molto efficaci nel monitoraggio strutturale sia in fase di realizzazione che in fase di esercizio dell’opera. Questi sistemi consentono di fornire in tempo reale lo stato tensionale, e non solo, della struttura, fornendo informazioni utili soprattutto per la manutenzione. Con questo tipo di monitoraggio è possibile intervenire all’insorgere di un problema, in maniera quasi-preventiva, ovverosia quando la funzionalità dell’opera non è ancora compromessa.

Oltre ai monitoraggi classici ve ne sono di mirati a problemi legati non solo all’opera civile in sè, ma anche all’ambiente in cui si trova. In particolare GHT Photonics ha lavorato per il monitoraggio dei ponti che hanno parte della struttura portante in alveo. In questo caso insorgono dei problemi di stabilità della parte dovuti all’interazione con l’acqua corrente, come l’erosione localizzata del fondo su cui essa poggia. Un evento di piena accentua questo fenomeno creando una “buca d’erosione” attorno alla pila, che può raggiungere la sua fondazione: a questo punto la pila non ha più terreno sufficiente su cui reggersi e cede in modo improvviso. Crolli di questo tipo sono stati causati ad esempio dall’alluvione in Piemonte del 2000.

GHT Photonics ha partecipato ad un progetto di ricerca tra il Politecnico di Milano e la Provincia di Mantova. Questa collaborazione prevede la realizzazione di un sistema di monitoraggio complesso per lo scavo localizzato attorno ad una pila del Ponte della ex S.S.62 direttrice Mantova-Modena, sul fiume Po, nei pressi di Borgoforte (MN). L’innovazione di questo sistema è l’utilizzo di un sedimetro ottico, BLESS (brevettato dal Politecnico), per determinare la quota del fondo del fiume in real-time in qualsiasi condizione di deflusso. Attualmente il sistema di monitoraggio sta fornendo i primi dati, che ne confermano la funzionalità.

Questo progetto presenta un particolare ed innovativo utilizzo del sensore a reticolo di Bragg, per il monitoraggio dello scavo localizzato e, più in generale, per il monitoraggio della posizione dell’interfaccia terra-acqua anche in condizioni critiche.

Un articolo in merito a questo sistema di monitoraggio si può trovare sulla rivista Tutto Misure News, seguendo il link
http://www.affidabilita.eu/TuttoMisure/articolo.aspx?idArt=459

I commenti sono chiusi.

Copyright © 2011 GHT Photonics srl - P.IVA 03833540283. Tutti i diritti Riservati Designed by my-lab